Per la sera del 24 dicembre è previsto il passaggio ravvicinato di 2003 SD220, l’asteroide di Natale. Transiterà ad 11 milioni di km dalla Terra (circa 28 volte la distanza lunare). A causa della notevole distanza, il passaggio sarà documentato solo da astronomi o astrofili esperti. Scoperto nel 2003, l’asteroide dovrebbe avere un diametro di 2 km: alcune immagini del suo aspetto, ottenute con i radiotelescopi dell’Arecibo Observatory, sono state rilasciate in questi giorni.

2003 SD220 by Arecibo Observatory
2003 SD220 by Arecibo Observatory

Secondo l’Osservatorio di Goldstone2003 SD220 è uno dei target potenzialmente accessibili dall’uomo della lista della Nasa Nhats (Near-Earth Object Human Space Flight Accessible Targets Study), il programma per la ricerca di asteroidi accessibili in futuro per eventuali missioni umane. Quello del 24 dicembre sarà il primo di una serie di cinque incontri con 2003 SD220 nei prossimi 12 anni. Il prossimo sarà nel 2018, quando passerà molto più vicino, a circa 3 km di distanza.

SHARE
Previous articleArrivano le scarpe create dalla spazzatura raccolta in mare
Next articleC/2013 US10 Catalina, la cometa di Natale
Nato a Foggia, frequenta il corso di laurea in Scienze Geologiche presso l'Università degli Studi "Aldo Moro" di Bari. Appassionato di astronomia e giornalismo si dedica alla divulgazione scientifica intervistando diversi personaggi della scienza come gli astronauti Umberto Guidoni e Maurizio Cheli e l'astronomo Alan Stern della NASA. Scrive per "Le Stelle", la rivista astronomica fondata da Margherita Hack, "HuffPost Italia" e "Il Messaggero". In passato ha collaborato con "BBC Scienze" e "l'Espresso". Nel 2016 il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e l'Associazione Italiana del Libro gli hanno conferito il Premio Nazionale per la Divulgazione Scientifica.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY