Vi siete mai chiesti se esiste una camera talmente silenziosa tanto da poter sentire anche i rumori che prima giudicavate inascoltabili come ad esempio i rumori del nostro corpo come il battito cardiaco o lo scorrere del sangue? Beh questa camera esiste, e prende il nome di camera anecoica.

Questo nome sta per “camera priva di eco” ed è proprio questo che la rende cosi silenziosa. Questa camera appunto viene usata per misurare i livelli di rumore minimi e non solo; è stata utilizzata anche per fare ricerche cliniche sulla sordità e per sottoporre a test gli astronauti della Nasa o anche per studiare le sonorità di alcuni prodotti prima di essere lanciati sul mercato, dal test sul suono di alcune marmitte di automobili all’isolamento acustico della cabina delle stesse, fino ad arrivare ai test anche su alcuni strumenti di uso comune come le lavatrici etc. In queste camere ultra silenziose non si effettuano solo test acustici, ma anche misurazioni in campo elettromagnetico. Infatti la normativa prevede che qualsiasi dispositivo elettronico debba superare il test di compatibilità elettromagnetica. Ad esempio bisogna assicurarsi che nessun dispositivo generi interferenze con i dispositivi vicini.

medit-tech.com

Simile ad una sala da prove, ma portata a livelli estremi. Infatti nella camera anecoica la riflessione dei segnali è ridotta al minimo in modo tale che l’eco venga annullato. In sostanza viene annullato sia il rumore prodotto dall’interno limitando a zero la riflessione e ovviamente si impedisce anche l’ingresso anche del rumore esterno. Come si ottiene questo risultato?

Si può raggiungere usando piramidi o cunei di materiale spugnoso che vengono disposti sulle pareti della camera e in alcuni casi anche sul pavimento. La forma piramidale è usata per massimizzare il numero di riflessioni sul materiale. Spesso si fa anche di più. Si costruiscono due camere l’una dentro l’altra. La camera interna è isolata completamente dal resto del mondo anche grazie ad uno strato molto spesso di isolanti naturali come la lana di vetro. Precisamente la struttura di cui stiamo parlando descrive la camera anecoica di Orfield Labs di Minneapolis, Stati Uniti nel 2008  è entrato nel Guinnes World Record come luogo più silezioso del mondo.

E’ un luogo sicuramente fuori dal comune. Per capire quanto silenzio c’è dentro questa stanza proviamo a fare qualche paragone. Basti pensare che per una “conversazione sussurrata” raggiungiamo circa 30 dB. La percezione del silenzio si aggira intorno ai 10 dB mentre la soglia dell’udito è 0 dB. In una camera anecoica il livello di rumorosità si può aggirare intorno ai -10dB. Dunque un silenzio assordante.

Infatti in questa camera il tempo di permanenza massimo per un essere umano non è elevato. Infatti il silenzio assoluto ci porta a spaesamento, perdita d’equilibrio fisico e psicologico e anche allucinazioni. Il responsabile della struttura di Minneapolis, spiega che all’interno della sua camera si può provare la più completa privazione sensoriale, alla quale però l’uomo non è assolutamente abituato. Il tempo massimo di permanenza in questa camera si aggira intorno ai 45 minuti.

LEAVE A REPLY