Dopo l’annuncio della Disney nel 2015 di creare Star Wars Land, un parco divertimenti a tema Star Wars di 14 acri e che è attualmente in costruzione, la Disney non ha rilasciato più molte informazioni su cosa sarebbe stato presente o meno nel parco.
Vi abbiamo già parlato della scienza di Star Wars, ma in questi giorni è arrivata una notizia mozzafiato per tutti i fans della saga: la Disney ha appena brevettato una stupenda spada laser, che sembra differire da quella “vera” solo per il fatto che non ci si possa tagliare in due un Sith.

Video: thenextweb.com

Il brevetto consiste in un “Audience Interaction Projection System” (Sistema di Proiezione a Interazione con l’Utente), che consentirebbe di maneggiare una spada laser proiettata in tempo reale, di poterla muovere e farla interagire con oggetti.

Come funzionano la spada laser

Il sistema non è particolarmente complesso da capire, ma sicuramente particolarmente complesso da essere realizzato e progettato. Innanzitutto, l’utente terrà in mano una spada laser composta da una classica impugnatura e una “lama” composta da materiale retro-riflettente trasparente, molto economico.
A questo punto, l’utente verrà inondato di una luce completamente invisibile (proveniente da un proiettore esterno), che verrà però riflessa dalla lama delle spada laser.
Nello stesso proiettore, c’è un sensore di luce invisibile, che servirà a rilevare da dove provengono i raggi di luce invisibili riflessi dalla lama, e quindi a localizzare perfettamente la posizione della spada laser.
Una volta localizzata, nello stesso proiettore (è essenziale che la posizione sia la stessa) c’è infine un emittente di luce laser visibile, che proietta in tempo reale una luce nella posizione della spada, che quindi si materializzerà: l’utente e gli spettatori avranno la percezione che la luce arrivi dalla spada laser, e non dal proiettore, in quanto non si vedrà il raggio dal proiettore alla spada, ma solo nella posizione della spada stessa.
Muovendo la spada si muoverà anche la luce proiettata, dando davvero l’impressione di avere una spada laser in mano.
L’utente potrà quindi attivare o disattivare la spada tramite un pulsante, collegato in wireless al proiettore che si attiverà o disattiverà di conseguenza.

Ma non è finita qui. La genialità di questo sistema è la possibilità di localizzare perfettamente la spada o qualsiasi altro oggetto retro-riflettente, e poterli quindi far interagire con le proiezioni, creando animazioni realistiche.
Un esempio? Ci sarà un drone con all’interno un proiettore che potrà sparare raggi laser verso l’utente, che a sua volta potrà quindi defletterli con la spada. Avendo la locazione esatta sia della spada sia del laser sparato dal drone, sarà possibile elaborare perfettamente l’interazione tra i due oggetti, creando quindi la riflessione del colpo se la spada lo colpisce, o la proiezione della ferita se il colpo arriva al corpo dell’utente.
La spada potrà essere soggetta a vibrazione quando interagisce con le proiezioni, i suoni potranno essere completamente sincronizzati, e anche il vestito dell’utente potrebbe essere predisposto a vibrare nel caso venga colpito, o addirittura a scaldarsi nel punto interessato. Insomma, potremo ricevere qualsiasi tipo di Feedback dalle interazioni.

Figure 4 in the Official Patent

Si potranno proiettare veri e propri oggetti virtuali con il quale creare animazioni fantastiche all’interazione con la spada laser.
Si potrà addirittura ricoprire dei fucili con il materiale retro-riflettente, e proiettare i colpi del fucile e potendo quindi farli interagire con le spade laser.
Insomma, questo sistema di proiezione e rilevamento consentirà nei prossimi anni, a Star Wars Land, a teatro, negli spettacoli e magari pure a casa nostra, di creare veri e propri scenari realistici nel quale vivere l’esperienza di Star Wars.

Il sistema di proiezione ricorda molto quello di Magic Leap, altro grande colosso di questa nuova idea di realtà aumentata.

Magic Leap – La realtà aumentata che vi lascerà senza parole

LEAVE A REPLY