La passeggiata spaziale di Wilmore e Virts

Sono stati coordinati dalla Cristoforetti che li seguiva dall’interno della ISS

0
210
Pericolo ISS - Cristoforetti
ESA

Forse i lettori della rete hanno compreso male. Forse qualche giornalista pigro non ha saputo essere esplicativo. Forse qualche giornalista furbacchione ha “gonfiato” la notizia. In verità la Cristoforetti non ha effettuato alcuna attività extraveicolare al di fuori  della ISS.

Samantha infatti non è abilitata alle passeggiate spaziale (almeno fino a questo momento). L’attività extraveicolare è iniziata con ventiquattro ore di ritardo, a causa di un grave malfunzionamento delle tute spaziali. Tuttavia si è trattato di un grande successo: è stata la prima delle tre passeggiate previste di Barry Wilmore e Terry Virts.

Terry Virts durante la manutenzione all'esterno della ISS
Terry Virts

Nel corso della missione, durata 6 ore e 26 minuti, i due astronauti si sono occupati di un vasto elenco di interventi di manutenzione ordinaria all’esterno della stazione spaziale. Seppur apparentemente secondario, il ruolo di Samantha è stato fondamentale per la buona riuscita dell’operazione. Ha assistito infatti i colleghi nell’indossare le tute pressurizzate coordinato i loro interventi dall’interno della ISS, in particolare dalla Cupola, da cui ha fotografato Terry Virts, intento in alcune riparazioni. Ci auguriamo ben presto di vedere anche AstroSam “ passeggiare ” intorno alla stazione.

Nella foto l’astronauta Terry Virts durante la manutenzione esterna della ISS.
La foto è stata scattata da Samantha e postata in seguito sul suo profilo Twitter.
La didascalia originale del post recita: “E finalmente verso la fine della #Spacewalk @AstroTerry era visibile dalla Cupola. Ora tempo di tornare dentro! pic.twitter.com/DFFezfuYiw


 

SHARE
Previous articleESA, vettore VEGA porta in orbita IXV: missione compiuta
Next articleDi che colore è questo vestito?
Nato a Foggia, frequenta il corso di laurea in Scienze Geologiche presso l'Università degli Studi "Aldo Moro" di Bari. Appassionato di astronomia e giornalismo si dedica alla divulgazione scientifica intervistando diversi personaggi della scienza come gli astronauti Umberto Guidoni e Maurizio Cheli e l'astronomo Alan Stern della NASA. Scrive per "Le Stelle", la rivista astronomica fondata da Margherita Hack, "HuffPost Italia" e "Il Messaggero". In passato ha collaborato con "BBC Scienze" e "l'Espresso". Nel 2016 il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e l'Associazione Italiana del Libro gli hanno conferito il Premio Nazionale per la Divulgazione Scientifica.

LEAVE A REPLY