Lolla di riso per pneumatici ecologici

Parliamo dell'innovativa tecnologia in grado di riutilizzare la silice derivante dal trattamento della lolla per la produzione di pneumatici

0
247
Pneumatici di Lolla
PH: letthechildrenplay.net

Se vi chiedessimo di pensare all’inquinamento legato ai veicoli, cosa vi verrebbe in mente? Molto probabilmente la prima tipologia di inquinamento ad attirare la vostra attenzione sarebbe quella derivante dai prodotti di combustione espulsi dal tubo di scarico delle automobili. La risposta, di certo condivisibile, non potrebbe tuttavia essere ritenuta completa. Spesso, infatti, lasciandoci influenzare dalla vita quotidiana, non riusciamo ad avere un quadro organico del “eco-sistema” in cui viviamo.

Nel caso specifico, vi sono numerosi altri componenti che contribuiscono significativamente ad un impatto ambientale tutt’altro che positivo. Un esempio classico è rappresentato dal ciclo di vita degli pneumatici (dalla produzione allo smaltimento).

Negli ultimi anni i colossi mondiali del settore hanno investito in progetti di ricerca per cercare alternative ecologiche e rendere gli pneumatici eco-friendly. La Goodyear ha promosso una nuova tecnica per la produzione di pneumatici a base di lolla di riso (ovvero, dell’involucro del chicco di riso). Essa costituisce (in peso) il 20% del riso grezzo e rappresenta lo scarto principale di questo tipo di coltivazione. Considerato l’ammontare della produzione mondiale di riso, la lolla è disponibile in quantitativi estremamente rilevanti in molte zone del mondo.

La lolla di riso viene utilizzata, a livello industriale, in svariati modi: lettiere per animali, concimi organici, combustibile solido per la produzione di energia elettrica (possiede, infatti, un discreto potere calorifico nell’ordine di 14 MJ/kg). Inoltre, questo materiale naturale possiede un’altra proprietà molto importante, ovvero l’elevato contenuto di silice pari a circa il 18% del suo peso. Proprio sul contenuto di silice hanno fatto leva le ricerche condotte dalla Goodyear.

La tecnologia messa a punto, infatti, è in grado di riutilizzare la silice derivante dal trattamento della lolla. La silice viene impiegata negli pneumatici per ridurre la resistenza al rotolamento, aumentando l’efficienza del veicolo, senza diminuire la capacità di tenuta, soprattutto sul bagnato. Il risultato finale del su citato processo sono pneumatici riciclabili con buone prestazioni in termini di attrito con l’asfalto (evidentemente ridotto) e, pertanto, anche in termini di consumi. In questo modo la Goodyear contribuirà a ridurre la quantità di scarto di lolla di riso, destinata altrimenti alla discarica.

LEAVE A REPLY