Siamo all’alba del 2017 e un anno di importanti novità in campo scientifico e tecnologico è appena tramontato. Close-up Engineering ha deciso di dedicare una pagina ad alcune figure che, nei diversi campi dell’Ingegneria, della Scienza e della Tecnologia si sono distinte nel corso del 2016.

Si ringrazia, per questo articolo, l’intera redazione di Close-up Engineering.

9. Stephen Hawking

 

Non poteva mancare lui, il prof. Stephen Hawking scelto dalla redazione di Science: Scienza e Tecnologia su CuEIl professore non ha bisogno di presentazioni e, nonostante l’età e la malattia, resta sempre sulla cresta dell’onda. Ad inizio anno lo abbiamo visto risolvere il “Paradosso dell’informazione“, poi ha elaborato “La Teoria della Traduzione“, lo abbiamo visto prendere parte all’ambizioso progetto “Breakthrough Starshot” ed ha perfino fronteggiato Donald Trump! Interessanti, come al solito, sono le sue riflessioni sulla vita, sul mondo e sugli alieni. Il 2017 potrebbe invitarlo a Stoccolma per il tanto atteso e più che meritato Premio Nobel per la Fisica.

8. Elon Musk

Elon Musk, credits: farmdog.tv

 

Il 2016 ha rappresentato la svolta nel campo della mobilità sostenibile e nel campo dell’accumulo di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, fotovoltaico in primis. Uno dei protagonisti assoluti di questo passaggio storico è Elon Musk, CEO di Tesla Motors e, in sostanza, già a capo anche di Solar City scelto dalla redazione di Energy: Energia e Ambiente su CuE.

Il guru della tecnologia e dell’innovazione made in Sud Africa, ma americano di adozione, ha presentato nel corso del 2016 tre prodotti che cambieranno il modo di intendere l’energia e la produzione e consumi energetici. Oltre alle famose automobili elettriche di classe A+, che ormai tutti conoscono, la Tesla Energy ha progettato ed inventato la batteria di accumulo di energia PowerWall e le tegole con celle fotovoltaiche all’interno, le quali fungono sia da copertura delle abitazioni sia da impianto di produzione di energia. Come Musk stesso ha detto durante la presentazione dei nuovi prodotti 2017 della sua azienda: Tesla vuole accelerare la transizione del mondo intero verso un energia più sostenibile; Elon Musk lo abbiamo scelto quest’anno come rappresentante di una classe dirigente con visione a lungo raggio sul progresso, sul futuro e sull’ambiente, sperando che un giorno anche la classe dirigente italiana possa raggiungere questi obiettivi.

7. Mark Zuckerberg

Mark Zuckerberg, credits: reporternuovo.it

Per il settore di informatica, la redazione di Systems: Informatica e Tecnologia su CuE ha scelto Mark Zuckerberg. Noto a tutti come fondatore di Facebook, durante questo 2016 si è mobilitato in vari settori, tra cui quello economico e quello della intelligenza artificiale. Proprio riguardo quest’ultima, è di questo mese la notizia diffusa da egli stesso riguardo la creazione di un’intelligenza artificiale chiamata Jarvis, programmata ad hoc per la gestione della demotica della sua casa, il tutto, ovviamente, controllabile tramite un bot di Messenger.

6. Gianluca Vacchi

Gianluca Vacchi, credits: s-media-cache-ak0.pinimg.com

La redazione di Finance: Economia e Finanza su CuE sceglie Gianluca Vacchi. Erede di un gruppo industriale italiano, la cui punta di diamante è rappresentata dalla IMA S.p.A., società leader mondiale (e con un fatturato superiore al miliardo di euro) nella progettazione e produzione di macchine automatiche per il processo e il confezionamento di prodotti farmaceutici, cosmetici, alimentari, tè e caffè. Spesso denigrato per il suo essere dandy (come a egli stesso piace definirsi), eccentrico e anticonformista, Gianluca ha più volte risposto ai propri detrattori con grande pacatezza, fino ad asserire: “ … Io ho un’etica che mi ha sempre imposto di far prevalere l’interesse aziendale su quello personalistico e questo è il motivo per cui, in pace con me stesso e in adempienza totale alla logica del bene aziendale, ho sempre deciso di non occuparmi della ‘gestione quotidiana’. Sostenere il rischio è però, ti assicuro, il lavoro più difficile insieme alla scelta che attiene al tema centrale della delega, ovvero la scelta di chi delega per una corretta ed efficace gestione aziendale … ”.

5. Zaha Hadid

Zaha Hadid, credits: leonardo.tv

 

 La redazione di Building: Ingegneria ed Architettura su CuE ha scelto Zaha Hadid, un’architetta irachena prematuramente scomparsa in questo 2016 all’età di 65 anni. Famosa per essere stata una delle massime esponenti della corrente decostruttivista e per essere stata la prima donna a ricevere i tre principali riconoscimenti del mondo dell’architettura: il Pritzker, lo Stirling e la medaglia d’oro del Royal Instituite of British Architects. Il suo studio di architettura, Zaha Hadid Architects, è uno dei più importanti al mondo. Le sue opere più importanti sono sparse in tutto il mondo, dalla Cina al Regno Unito, dall’Azerbaijan agli Emirati Arabi. In Italia, e precisamente a Salerno, Zaha Hadid ha realizzato una delle sue ultime opere, la stazione marittima di Salerno, prima opera inaugurata postuma.

4. Jin Liquin

Jin Liqun, credits: news.xinhuanet.com

La redazione di Management: Ingegneria ed Impresa su CuE scegli Jin LiquinNato a Changshu, nell’agosto del 1949, è diventato un noto professore, politico e banchiere cinese. Entra nella classifica delle 100 persone più influenti dell’anno del noto settimanale “Time”, essendo divenuto quest’anno Presidente della Asian Infrastructure and Investment Bank, la banca per lo sviluppo con cui Pechino ha sfidato la Banca Mondiale. Pur non essendo ancora del tutto operativa, la nuova struttura ha confermato di avere come priorità quella di uno sviluppo sostenibile. Dopo essere riuscito ad ottenere il supporto della maggior parte dei Paesi dell’occidente, nonostante il parere contrario degli Stati Uniti, Jin Liqun potrebbe riuscire anche a rendere la Cina più responsabile, e più verde!

3. John Zhang

John Zhang, credits: codigoadn.pt

La redazione di Biomedical: Ingegneria e Medicina su CuE sceglie John Zhang, medico specialista del New Fertility Hope di New York, è stato l’autore del risultato più importante e, se vogliamo, eticamente discutibile dell’anno: ha reso infatti possibile la nascita di un bambino avente 3 genitori. La finalità è stata quella di debellare una malattia genetica che ha fatto perdere alla coppia i due precedenti nascituri. La soluzione è arrivata grazie ad un trapianto mitocondriale degli ovociti materni con quelli sani della donatrice, in seguito impiantati poi nell’utero materno. Ovviamente, per evitare questioni etiche e legali, l’intera operazione è avvenuta in Messico.

2. Paolo Nespoli

Paolo Nespoli, credits: jsc.nasa.gov

La redazione di Aerospace: Aeronautica e Astronautica su CuE sceglie Paolo Nespoli, astronauta, ingegnere e ufficiale italiano. Può essere considerato come l’uomo più importante del 2016 grazie alla missione che lo porterà per la terza volta nella sua vita sulla Stazione Spaziale Internazionale. Nel 1980 entra nelle Forze speciali italiane ottenendo la qualifica di incursore paracadutista presso il 9º Reggimento Col Moschin. Viene inviato in Libano nella Forza Multinazionale di Pace dal 1982 al 1984.Col grado di maggiore, è un ufficiale della riserva dell’Esercito Italiano. Ottiene a New York un Bachelor of Science in Aerospace Engineering nel 1988 e un Master of Science, in Aeronautics and Astronautics nel 1989 presso il Politecnico della New York University. Nel 1990 ottiene una laurea in ingegneria meccanica presso l’università di Firenze. La missione VITA, che partirà nel 2017, avrà come scopo principale quello di migliorare il mondo sotto l’aspetto medico – fisiologico.

1. Christian von Koenigsegg

Christian von Koenigsegg, credits: seriouswheels.com

 

La redazione di Vehicle: Veicoli e Meccanica su CuE sceglie Christian von Koenigsegg, imprenditore svedese, nonché fondatore e presidente dell’omonima azienda. Da 22 anni, questa piccola azienda costruisce capolavori tecnologici come la neonata Regera, sprovvista di marce, innesti e frizione (qui non usata nel modo convenzionale) ma dotata del KDD (Koenigsegg Direct Drive).

LEAVE A REPLY