Stonex One: lo smartphone italiano lanciato da Francesco Facchinetti

Non sarà il rebranding di un prodotto cinese, ma uno smartphone pensato e progettato in Italia

2
8895
Stonex One, lo smartphone lanciato da Francesco Facchinetti

Stonex One è il nome di uno smartphone presentato in questi giorni sfruttando la capacità comunicativa di Francesco Facchinetti e l’inventiva di Davide Erba, CEO di Stonex, azienda italiana con sede a Monza.

I dati tecnici

Si tratta di un progetto con ambiziose prospettive che puntano alla competizione con i grandi del settore come Apple o Samsung, giocando sul prezzo vantaggioso (meno di 400€).
Infatti, il dispositivo vanta un display da 5.5″ quad HD 2560×1440, un processore octa-core a 64 bit, 3 GB di RAM e due fotocamere: una posteriore Sony da 21 Mp e una frontale da 8 Mp. Il tutto sfruttando una batteria da 3000 mAh e un sistema operativo basato su Android Lollipop.

“L’idea di Stonex -spiega Erba- è quella di lanciare sul mercato un prodotto che sia anticonvenzionale, rivolto a una clientela giovane e social. Per raggiungerla e mantenere bassi i prezzi il modo migliore è andare su internet, ci basta un video e con una spesa minima otteniamo risultati superiori alle iniziative convenzionali”.

 Potenza e Prestazioni

  • Nuovo processore MTK 6795, 64bit, True Octa-core
  • LTE SoC con velocità clock a 2.0 GHz
  • Tecnologia multiprocessore per prestazioni eccezionali con bassissimo consumo energetico e controllo termico
  • RAM: LPDDR3, 3 GB, clock 1866 MHz. ROM: 32 GB eMMC 5.0
  • Alloggiamento per SD esterna fino a 64 GB
  • Possibilità di personalizzazione per garantire un’esperienza d’uso infinita

Camera, Display e Batteria

  • Camera Sony IMX230 da 21Mpx (5344×4016) con 192 punti di messa a fuoco del tipo a rilevamento di fase
  • CMOS da 1/2.4″
  • Tecnologia HDR integrata, anche nei video
  • Messa a fuoco automatica ad alta velocità per oggetti in movimento
  • Alta qualità di acquisizione immagini delle aree chiare e scure, anche nelle scene in controluce
  • Registrazione video con risoluzione fino a 1080p a 60 FPS e lo slow motion fino a 720p a 120 FPS
  • Display AGC Dragontrail da 5.5″, Quad HD con risoluzione 2560×1440 e densità a 534dpi
  • Batteria da 3000mAh removibile

ROM e Ciao OS

  • Rom stock di Android Lollipop: Nasce il nostro “Ciao OS”
  • Nella nostra community possibilità di personalizzazione per
    • UI (User Interface)
    • Gesture
    • Nuove funzioni per la fotocamera
    • Ottimizzazione della batteria
    • APP per il riconoscimento delle immagini

La strategia

La strategia non ha avuto bisogno di diffusione su giornali o campagne pubblicitarie: è bastato un solo video di presentazione su Facebook associato all’hashtag #breaktherules per scatenare un passaparola da 2 milioni di visualizzazioni in una sola settimana. Questa idea ha fatto in modo di abbattere i costi della pubblicità che solitamente portano gli smartphone al prezzo cui tutti sono abituati.

Secondo Erba, Stonex non sarà un semplice rebranding di un prodotto cinese, ma uno smartphone pensato e progettato in Italia.

“Come colore -si legge sul sito- abbiamo deciso di utilizzare il Blu Klein in omaggio a Yves Klein, grazie al quale l’arte si identifica con l’artista: la tela diventa il colore e il colore Blu Klein diventa il colore dell’infinito. Lucio Fontana, grande artista italiano, è stato uno dei primi ad apprezzare l’arte e la genialità di Klein. Il primo lacerava la tela, mentre il secondo la rendeva infinita. Ecco perché la scelta del colore blu, il colore dell’infinito”.

Al momento non si sa in che modo sarà commercializzato. Probabilmente non sarà semplicemente possibile entrare in un negozio e acquistarlo.

Sul sito di Stonex un conto alla rovescia lascia tutti sulle spine per sapere come poter avere lo smartphone.

Update del 22.04.2015

Facchinetti scatena il web: 10 milioni di Italiani incuriositi da Stonex One

Francesco Facchinetti anticipa come acquistare Stonex ONE e annuncia una novità: “Il prezzo? Stonex ONE costerà meno di 370 euro. Per ora non posso dire di più !”

Il team di Stonex ONE ha svelato oggi le differenti modalità di acquisto del nuovo smartphone tanto chiacchierato dalla rete, a disposizione di tutti gli utenti registrati sul sito ufficiale stonexone.com.

“Stonex ONE si potrà acquistare esclusivamente online sul nostro sito ufficiale, stonexone.com”, spiega Francesco Facchinetti, Creative Director di Stonex. “La priorità di acquisto del nostro smartphone, quindi, verrà garantita soltanto a coloro che avranno effettuato il pre-ordine online o avranno raggiunto l’obiettivo giocando a SmashPhone, sul quale però, almeno fino a settimana prossima, non posso anticipare altro”.

Un argomento su cui si è spinto oltre Facchinetti è rappresentato invece dal prezzo di Stonex ONE che, contrariamente a quanto annunciato a inizio percorso, raggiunge quote ulteriormente inferiori rispetto a quanto tutta la rete sta ipotizzando.

Stonex ONE, infatti, grazie alla sua modalità di acquisto online che permette di circoscrivere maggiormente il prezzo di vendita, non costerà meno di 400 euro bensì meno di 370.

Il core del progetto, infine, rimane l’ importanza assoluta dell’esperienza utente e del coinvolgimento attivo del popolo della rete, che ha ormai raggiunto quota 10 milioni di persone incuriosite da Stonex ONE. Si tratta quindi un’operazione diretta e guidata in modo preciso, dove il target più sensibile alle attività sarà costituito dai giovani, ma la partecipazione sarà lasciata aperta anche a tutti gli altri amanti della tecnologia.

“La scorsa settimana abbiamo annunciato di essere alla ricerca di nuovi sviluppatori che si unissero al nostro progetto di Stonex ONE”, spiega Davide Erba, CEO di Stonex. “Tra i più di mille curricula ricevuti, i feedback maggiori ci sono arrivati da utenti che vorrebbero partecipare a community di libero sviluppo per quanto riguarda il design degli accessori, la progettazione di ROM e lo sviluppo di app del nuovo smartphone Stonex. Siamo orgogliosi di un riscontro così positivo dalla rete, poiché conferma, ancora una volta, che anche la nostra tecnologia non ha nulla da invidiare ai ‘soliti noti’”.

Il team di Stonex ONE, proprio grazie alla rete, ha quindi già iniziato ad allargarsi e ad assumere nuovi collaboratori.

 

Update del 29.04.2015

Facchinetti “smaschera” Stonex One e annuncia il Mercato Etico

Stonex One farà conoscere ai propri consumatori il suo costo di produzione

Facchinetti annuncia l’arrivo di una nuova e grande rivoluzione in casa Stonex One: la nascita del primo Mercato Etico all’interno dell’industria tecnologica italiana, un “non-luogo” dove i costi di produzione del nuovo smartphone non rimarranno più a esclusivo appannaggio degli addetti ai lavori.

Al giorno d’oggi, i consumatori al momento dell’acquisto vengono sempre più abbandonati a loro stessi, in mezzo al buio totale. E si ritrovano a comprare oggetti o servizi senza sapere se stanno effettivamente pagando il giusto prezzo. Ecco che abbiamo pensato di creare il ‘Mercato Etico’”, afferma Francesco Facchinetti, Creative Director di Stonex.

Davide Erba, CEO dell’azienda brianzola, gli fa eco e spiega: “In quanto azienda, abbiamo pensato fosse arrivata l’ora di non avere paura di mostrare la parte più intima del nostro progetto. Abbiamo quindi deciso che saremo la prima azienda di tecnologia al mondo a raccontare tutti i costi di produzione del nostro Stonex One!”.

Stonex One, tuttavia, non si ferma qui, perché darà anche la possibilità ad alcuni utenti che entreranno a far parte della grande “famiglia” di Stonex One di comprare la sua tecnologia a poco più del costo di produzione, che sarà sicuramente meno di 350 euro.

E’ stato inoltre svelato un altro tassello relativo alla modalità di acquisto del nuovo smartphone: SmashPhone (solo chi distruggerà virtualmente meglio lo #StonexOne raggiungendo l’obiettivo potrà avere la priorità sull’acquisto).

Anche all’interno di questo scenario Stonex One ha deciso di rompere nuovamente le regole: “I nostri competitor fanno distruggere i cellulari della concorrenza per poter avere la possibilità di acquistare il loro smartphone,” spiegano Erba e Facchinetti. “Noi no! Noi vogliamo che gli utenti distruggano Stonex One per poter rinascere ancora più forti, perché crediamo che è anche grazie alle critiche che nascerà il prodotto che rivoluzionerà veramente il mercato degli smartphone in Italia”.

A seguito della prenotazione online, infatti, la priorità di acquisto dello smartphone verrà garantita a chi avrà raggiunto l’obiettivo di Smash Phone.

E’ arrivato quindi il momento, per tutti, di iniziare ad allenarsi a SmashPhone collegandosi alla pagina ufficiale di Stonex One, www.stonexone.com – dove si possono trovare anche ulteriori informazioni sul nuovo smartphone – perché a breve si inizierà a fare veramente sul serio.

 

Update del 06.05.2015

Facchinetti annuncia: “Investiremo mezzo milione di euro nei giovani”

Mezzo milione dei proventi dalle vendite di Stonex One verranno investiti in attività destinate ai giovani, con l’obiettivo di aiutarli nel raggiungimento dei loro obiettivi lavorativi e personali

Davide Erba e Francesco Facchinetti, rispettivamente CEO e Creative Director di Stonex hanno espresso l’intenzione, per il 2015, di investire mezzo milione di euro, provenienti dalle future vendite di Stonex One, in attività e nella realizzazione di progetti destinati ai giovani.

Si spazierà, per rimanere in tema “tecnologia”, dall’organizzazione di hackaton – eventi dedicati agli esperti dei diversi settori dell’informatica, con obiettivi tipicamente lavorativi, come la realizzazione di software, ma adesso sempre più anche didattici e sociali –, al finanziamento di start-up di giovani e, più in generale, ad attività che aumentino la loro creatività e li aiutino a raggiungere i loro obiettivi sia a livello lavorativo che personale.

“Per un progetto che è momentaneamente sfumato (la Città dei Giovani a Consonno n.d.r.), se ne è messo in moto un altro con grande forza: Stonex One”, commenta Francesco Facchinetti. “Per questo motivo, al fine di ringraziare tutti quelli che ci stanno supportando e ci stanno facendo vedere, in prospettiva, un’iniziativa di successo, abbiamo intenzione di investire mezzo milione di euro del fatturato di Stonex One, nell’aumento e nello sviluppo della creatività dei giovani, quindi nella realizzazione dei loro desideri”.

“I soldi che abbiamo intenzione di investire in questo progetto collaterale, ma sempre parte integrante di Stonex One – spiega Davide Erbaverranno presi da una percentuale del prezzo di vendita del nuovo smartphone. Così quando i ragazzi acquisteranno Stonex One sapranno che parte dei soldi spesi verranno destinati ad attività e progetti che li sosterranno nella realizzazione dei loro sogni. E se a comprarlo saranno dei genitori, allora anche loro sapranno che, grazie a parte dei soldi utilizzati per comprarlo, sarà possibile contribuire al futuro successo dei propri figli”.

Stonex One ha quindi deciso di dedicare il suo progetto completamente ai suoi utenti: non solo attraverso il Mercato Etico, e quindi puntando sull’importanza della comunicazione aziendale  trasparente, ma anche attraverso questo nuovo progetto destinato a tutti i giovani.

E’ proprio grazie agli utenti che Stonex One continua a riscuotere successo tra il popolo della rete amante della tecnologia, sempre più interessata ad acquistare lo smartphone: i quattro video di Stonex One sono stati visti più di 8 milioni di volte e hanno raggiunto più di 20 milioni di persone.

Infine, per riuscire ad essere tra i primi ad aggiudicarsi la prima edizione limitata di Stonex One, è necessario giocare a SmashPhone collegandosi al sito games.stonexone.com e raggiungere l’obiettivo dei 350 punti, distruggendo virtualmente tutti gli Stonex One.

Sulla base dei punteggi verrà stilata una classifica speciale, che servirà a gestire la priorità degli ordini.

Chi raggiungerà l’obiettivo e acquisterà Stonex One all’apertura delle vendite avrà la certezza di ricevere lo smartphone.

Update del 13.05.2015

Facchinetti: “StonexOne a meno di 330 Euro e il suo futuro nelle mani dei nostri Breakers!”

Nasce la community di Stonex One, la prima vera piattaforma online in cui partecipare attivamente allo sviluppo e al miglioramento continuo di Stonex One. Sarà possibile proporre e discutere progetti di sviluppo software, idee per il design degli accessori e piani comunicazione o iniziative promozionali.

Stonex One annuncia oggi l’arrivo della sua community di Breakers: la prima vera piattaforma online in cui gli utenti possono finalmente rompere le regole e fare fede al detto “Fatti! Non parole!”.

Stonex One metterà infatti a disposizione a titolo gratuito di tutti i suoi utenti una piattaforma online in cui potranno contribuire attivamente allo sviluppo e al miglioramento continuo del progetto di Stonex One.

La community di Breakers sarà suddivisa in tre differenti sezioni: “Sviluppo & Software”, “Design degli accessori” e “Comunicazione”. Avrà l’obiettivo di favorire la socialità tra gli utenti e la creazione di un cluster di sostenitori del progetto, nonché di contribuire alla trasformazione dei propri utenti in veri e propri prosumer, consumatori che assumono un ruolo più attivo nel processo di creazione, produzione, distribuzione e consumo del nuovo Stonex One.

Si tratta quindi di un momento fondamentale all’interno della strategia di valorizzazione dei giovani talenti italiani, da sempre il core di questo progetto.

“All’inizio del nostro percorso avevamo promesso un format orientato alla condivisione allargata – afferma Francesco Facchinetti, Creative Director di Stonex, in cui poter accogliere e raccogliere tutte le migliori competenze e idee innovative per lo sviluppo del progetto di Stonex One. Da questa idea nasce la nostra community di ‘Breakers’, che andrà a unirsi a tutto il gruppo di ‘Developers’ a cui abbiamo già promesso un’edizione ad hoc”.

Davide Erba, CEO di Stonex, prosegue, spiegando che “la scelta del nome ‘Breakers’, è stata una decisione molto ragionata. Oltre a ispirarsi al nostro motto ‘Break the rules’, vuole soprattutto identificare coloro che, insieme a noi, vogliono creare qualcosa di diverso rispetto a quello che è già sul mercato. Potremmo fare errori lungo il percorso, potremmo non avere le stesse risorse di molti nostri competitor, ma sicuramente noi abbiamo deciso di non chiuderci in noi stessi, come spesso accade per molte aziende di tecnologia. Abbiamo deciso di ascoltare quello che hanno da dire anche tutte le persone che stanno al di fuori delle mura della nostra azienda”.

Un’altra novità di Stonex One, riguarda l’ulteriore aggiornamento di prezzo, che sarà inferiore ai 330 euro!

Update del 20.05.2015

Facchinetti: “Stonex One sarà il primo top smartphone unbranded al mondo e costerà 299 euro!” 

La prima limited edition di Stonex One, che si chiamerà #Galileo, è finalmente disponibile per il preordine online e sarà il primo “unbranded” sul mercato degli smartphone. Il costo? 299 euro!

Si è aperto oggi il preordine per i 10.000 pezzi della prima edizione limitata di Stonex One #Galileo, il nuovo smartphone top di gamma che costerà 299 euro.

“Fino ad ora abbiamo sempre parlato del ‘nostro’ smartphone – commenta Francesco Facchinetti, Creative Director di Stonex, ma da oggi in poi voglio iniziare a parlare del VOSTRO smartphone. Abbiamo infatti deciso di essere la prima azienda di tecnologia al mondo a produrre degli smartphone completamente unbranded. Non abbiamo bisogno di mettere il nostro logo sulla scocca dello smartphone, perché vogliamo che siano tutti coloro che acquisteranno lo Stonex One e la loro esperienza utente ad essere la nostra più grande pubblicità. Abbiamo voluto lasciare a ognuno di loro la libertà di raccontare agli altri, e a chi lo vorrà sapere, il prodotto che avranno in mano”. 

Il team di Stonex One ha inoltre svelato il nome della prima edizione limitata del nuovo smartphone, #Galileo: il nome del primo grande italiano che ha capito come girava il mondo e che, in linea con il motto dell’intero progetto, ha rotto le regole.

Altra novità in casa Stonex One, il suo prezzo definitivo al pubblico: 299 euro. “Siamo partiti da meno 400 fino ad arrivare a meno di 330 euro. Adesso, grazie anche al cambio euro-dollaro più favorevole e soprattutto al grande lavoro di tutto il nostro team, abbiamo finalmente raggiunto il prezzo che volevamo. Il prezzo che noi riteniamo essere quello ‘giusto’ per il prodotto che stiamo offrendo a tutti i nostri utenti”, commenta Davide Erba, CEO di Stonex.

Per preordinare la prima edizione limitata di Stonex One, disponibile in 10 mila pezzi, collegarsi subito al sito ufficiale www.stonexone.com

Il progetto di Stonex One, ovvero il modello di business totalmente affidato alla rete, ha inaspettatamente attirato l’attenzione della comunità finanziaria italiana e internazionale.

Proprio il coinvolgimento democratico della rete e delle persone nei processi di definizione del prodotto, nonché di tutta la parte di prenotazione, acquisto e distribuzione ha infatti creato un flusso autonomo di interesse da parte di importanti strutture finanziarie.

Questa è la conferma di una positiva contaminazione della finanza e delle società di investimento tradizionali, da parte di un così nuovo modello di lancio di prodotti consumer attraverso il supporto costante e soprattutto interattivo delle community online.

La community di Breakers è finalmente disponibile collegandosi al sito http://breakers.stonexone.com/ dove è possibile iscriversi e poter così entrare a far parte della grande famiglia di Stonex One: un luogo in cui poter incontrare chi ha voglia di innovare e di personalizzare Stonex One, nonché dove proporre e condividere le proprie idee.

All’interno della community, il team di Stonex One cercherà di soddisfare tutte le richieste e di dare una risposta a tutte le domande dei Breakers nel più breve tempo possibile.

 

LEAVE A REPLY